italiano english deutsch francois espanol

la rocca ariostesca

RICHIEDI INFORMAZIONI

Castelnuovo di Garfagnana, comune della provincia di Lucca, e capoluogo della Garfagnana. Sorge alla confluenza del fiume Serchio con il torrente della "Turrite Secca". Nella zona che si trova a confine col comune di Pieve Fosciana sono state rinvenute tracce della presenza etrusca e romana. Le prime notizie storicamente documentate del centro abitato risalgono tuttavia al 740. Poche sono le informazioni che ci sono arrivate dell'alto Medioevo, e dei primi secoli del Basso: sono stati rinvenuti solo documenti che rilevano la presenza della chiesa di S.Pietro relativamente agli anni 773, 839, 940, 986, 1045. Nel 1234, precisamente il 26 Luglio, viene documentata la rassegnazione, da parte dei Lucchesi, del castello di Castelnuovo alla corte di Roma, da considerarsi come un dono. Durante il secolo del trecento, Castelnuovo si trova a diventare un luogo di transito, trasformandosi in una vera e propria  "porta meridionale" della valle della Garfagnana. Nel  1370 Castruccio Castracani incoraggiò il popolo ad attaccare il proprio governo lucchese, avendo la meglio fino al 1377, anno nel quale Lucca riuscì a riprendere il controllo del dominio. Nel 1429, con l'offensiva di Firenze che stava penetrando in Garfagnana, ed aveva già occupato la stessa Lucca, Castelnuovo si sottomise di proposito a Niccolò d'Este di Ferrara, liberandosi così dal dominio lucchese. I nobili Estensi  fecero di Castelnuovo la capitale  della Garfagnana,  ricompensando anche gli abitanti vari privilegi.  Successivamente venne conquistata  dalle truppe francesi di Napoleone, che lo aggregarono alla Repubblica Cisalpina, per poi annetterlo al Principato di Lucca nel 1805, a capo della sorella del Bonaparte Elisa Baciocchi. Si susseguirono gli Estensi fino alla resa dell’Unità d’Italia.

Last Minute

  • non sono presenti offerte o last minute